Gestire Perfettamente Una Telefonata In Inglese

Non temere, se anche a te è successo almeno una volta di fare una telefonata in inglese e non capire assolutamente nulla di ciò che veniva detto dall’altra parte della cornetta consolati, non sei l’unico.  Quante volte ci troviamo nella situazione di dover prendere in mano il telefono, per lavoro o per contattare un’assistenza clienti e dover fare quella chiamata che,  al solo pensiero,  ci fa sudare freddo?

Grazie ai feedback che riceviamo periodicamente dai nostri Tutor, ci siamo resi conto che una delle situazioni a più alto contenuto di stress è proprio la chiamata telefonica. Probabilmente perché non hai la possibilità di vedere le espressioni della persona con cui stai parlando e capire se è davvero interessata a ciò che stai dicendo o perchè non puoi leggere il labiale.

“Riuscirò a capire tutto quello che mi diranno”? “Se non capisco nulla posso sempre mettere giù e fare finta di niente”: ammettilo che queste sono frasi che ti sono passate per la testa almeno una volta, mentre il suono del telefono libero dall’altra parte della cornetta segnava inesorabilmente il tempo. Per mettere fine a questo tipo di situazioni e darti la sicurezza necessaria ad affrontare una telefonata in inglese, oggi mettiamo a tua disposizione questa risorsa che, ricreando alcune situazioni tipo, ti aiuterà a non farti cogliere impreparato quando dall’altra parte ti risponderanno!

 

1- UNA CHIAMATA DI LAVORO

Chris: Hi, this is Chris from XX company.

Banale quanto basta, ma sempre meglio ripeterlo: quando ci si presenta la formula corretta da usare è “it’s XX speaking” o “this is” – un’alternativa valida può essere “Chris here from…”

Chris; May I talk to John Smith, please?

Occhio ai modali! Quando vogliamo chiedere qualcosa in modo formale e cortese dobbiamo usare il “may” come per chiedere permesso. E aggiungiamo un ‘per favore’ alla fine che non fa mai male!

John’s assistant: “If you can hold on a minute, I’ll put you through”

Se sei digiuno di phrasal verb, questa frase ti farà probabilmente scappare. Il vocabolario del “phone English” è abbastanza ridotto, ma è bene conoscerlo se non si vogliono perdere dettagli importanti. Hold on significa “attendere in linea” mentre put through vuol dire “passare al telefono”. Non mettere giù!

John: Hello Chris, how are you?/ Hello Chris, how’s it going?

Come per le mail, anche al telefono si usano formule di cortesia per non entrare nel vivo della materia fin da subito. How’s it going” è un po’ più casual, ma perfetto per una persona con cui hai già parlato o che già conosci.

Chris: I’m good, thanks. Did I catch you at an OK time?/ Do you have a minute to talk?

Questa domanda dimostra rispetto per gli impegni della persona che stai chiamando. È vero, corri il rischio di un “no”, ma è dimostrato che la persona dall’altra parte del filo sia più propensa a dire “yes” oppure “no, but go ahead”!

Chris: I’m calling because/ The reason for my call is / I just wanted to check in on/ about 

Qualunque sia la natura della chiamata, dichiara il tuo obiettivo in modo chiaro ed esplicito; l’interlocutore deciderà se è di suo interesse o meno ed entrambi risparmierete energie e tempo! Il phrasal verb check in vuol dire “controllare, aggiornare,” e poi viene seguito da on o about  a cui va aggiunto il motivo per cui stai chiamando.

Chris: I think we’re having connection issues. Can I call you back?

Se non riuscite a seguire bene la conversazione, non aspettare che l’altro finisca di parlare per poi chiedergli di ripetere. Interrompi cortesemente e proponi di richiamare, puoi usare il phrasal verb “to call back”.

Chris: Perfect. Thank you so much for your time, I thoroughly enjoyed our conversation. Have a nice day John!

Ringrazia sempre e chiudi la chiamata in modo positivo.

 

2- CHIAMARE UN’ASSISTENZA CLIENTI

Assistant: Hello, this is Annie from XXX. How can I help you?

Come prima, dobbiamo sempre presentarci all’inizio di una chiamata. Qui, va bene “this is Annie…”, “it’s Annie…”, oppure “my name is Annie… “

You: Hi, I bought a smartphone from you a few weeks ago, yesterday I dropped it and now it seems to be dead, I cannot turn it on! What should I do? Please don’t put me back on hold, I’ve already been waiting for 20 minutes!
  • to crash (technology in general) – bloccarsi, morire, piantarsi
  • to be put on hold– mettere qualcuno in attesa
  • please don’t…” un modo cortese per richiedere qlcs
Assistant: Don’t worry Emily, just stay on the line and I will be able to help you. What kind of smartphone is it?
  • Don’t worry’  è un modo cortese per mettere il cliente a proprio agio
  • Stay on the line– rimanere in linea
You: it’s a XXX. It’s brand new!
  • brand new’- nuovissimo
Assistant: Sorry, can you repeat that? I lost you for a second.
  • can you repeat’ se non hai capito bene o c’è una connessione scarsa
  • to lose someone (on the phone) vuol dire che non sentivi più la persona
You: Sure- It’s a XXX.
Assistant: Okay, got it. What were you doing when the phone stopped working?
  • got it’  è un altro possibile modo per dire ‘ho capito’
You: I was on the phone with my mom and I felt that the phone started heating up. Then the call dropped and it went dead.
  • to drop a call’ quando la chiamata si stacca da sola o se entri in una zona dove non prende più la linea
Assistant: Okay I understand. Unfortunately, Emily, I can’t help you over the phone.  You should go to one of our retail stores and have it looked at by one of the technicians.
  • unfortunately Emily..’ si usa per introdurre in modo cortese delle informazioni negative
  • have it looked at’  in questo contesto significa controllare/ esaminare
You: Oh, okay! Where should I go then? Can you give me the address of the closest one to Covent Garden please?
  • where should’ –  Con il verbo should, corrispettivo del condizionale italiano, chiedi consigli sulle prossime mosse
Assistant: Sure! There is one at 157, Russel Street.
  • si dice di più ‘there is one at’ che ‘there is one located at’ o ‘you can find one at’. Questi ultimi due sono più formali
You: Perfect. Can you spell the name of the street for me please?
  • Se non hai capito bene chiedi sempre di fare lo spelling dell’indirizzo.
Assistant: It’s R-U-S-S-E-L-L Street, 157.
  • stai attento alla pronuncia inglese per evitare di fare confusione. In inglese infatti, la “E” si pronuncia come la “I” in italiano!
You: Perfect, thank you very much.
  • ringraziamo sempre per l’assistenza ricevuta
Assistant: No problem, have a great day and please feel free to call back if we can help with anything else!
  • to call back– richiamare

SCOPRI IL LIVELLO DEL TUO INGLESE

Calcola in meno di 10 minuti il livello del tuo inglese e ottieni SUBITO il risultato